FIME

Presentazione del prodotto FIME

I FIME (acronimo per Finecorsa Idromeccanicoelettrico), conosciuti anche come Testimone di finecorsa, sono ideati e realizzati per rilevare le posizioni estreme di fine corsa, stelo tutto esteso/stelo tutto retratto, di un qualsiasi cilindro oleodinamico.
È infatti applicabile, nelle varie versioni proposte, realizzando le opportune predisposizioni meccaniche, ai cilindri oleodinamici saldati, tirantati, a testate imbullonate, normativati e non, di tipo compatto fino ad arrivare agli speciali a disegno del cliente.
La rivelazione della raggiunta posizione di fondo corsa del pistone del cilindro oleodinamico interessato può essere di tipo elettrico, meccanico, pneumatico o oleodinamico.

Funzionamento FIME

Il FIME basa il suo funzionamento sul principio del "piano inclinato": infatti, le estremità laterali del pistone cilindro oleodinamico interessato all'applicazione, presentaziono die "tronchi di cono", trattati termicamente; questi, al raggiungimento delle posizioni di fondo corsa del pistone, sollevano i relativi tastatori idraulicamente bilanciati, le cui estremità superiori, invadendo il campo magnetico d'azione del sensore elettrico induttivo, o azionando la cammina di un finercorsa elettromeccanico, determinano la commutazione elettrica degli stessi, a testimonianza della raggiunta posizione del pistone a fondo corsa. il contatto tra i piani inclinati del pistone e le estremità inferiori dei tastatori (o steli pistoni integrali), avviene per mezzo di una sfera che, ribadita meccanicamente nella propria cava all'estremità inferiore del tastatore, ruotando si se stessa, assorbe progressivamente l'impatto assoradiale dovutto all'arrivo del pistone.
Inoltre il "bilanciamento idraulico" dello stelo pistone integrale o tastatore del FIME, garantisce la massima sicurezza e affidabilità di esercizio in tutte le condizioni dinamiche del funzionamento. È da notare che i componenti elettrici presenti nei FIME (sensori o microinterruttori) non lavorano immersi o in contatto con il fluido minerale, ma a secco, separati dallo stesso.

Vantaggi applicativi

  • Minimo ingombro in altezza.
  • Possibilità di montaggio in senso assiale o radiale rispetto al cilindro interessato.
  • Possibilità di regolare in anticipo la soglia di intervento del sensore dal punto zero; ciò permette di evitare l'impatto tra pistone e testate.
  • Segnale in uscita solo a posizione raggiunta.